mercoledì 18 novembre 2009

Cult Of Personality

mai sopportati. ancora ancora il brano Cult Of Personality... ma il resto no. il chitarrista poi, insopportabile.
non mi son mai tornati i conti. so di essere politicamente scorreto e me ne frego, ma non ho mai capito come fa uno ad essere nero, vestirsi glam, fare del metal, e avere pretese di musica intellettuale.
ho capito il Meltin' pot, ma il Meltin' pot, non un mischione.
a me mi sembrano un mischione.
prendi Lemmy, è un buzzurro, ma almeno è brutto, bianco, stonzo, c'ha i baffi a manubrio, suona rock'n'roll, beve, c'ha i monili con le svastiche. non puoi non capirlo. lo capisci, Lemmy.
magari ti fa schifo, ma lo capisci.
io un gruppo di neri che sembra la squadra dei Lakers, si veste come Michael Jackson, suona come i King's X, e fa gli assoli come Tom Morello, non ci capisco più un cazzo. cosa devo fare, ballare? pogare? limonare? ascoltare i testi? guardare i vestiti?
non ci capivo una mazza, mi rompevo i maroni, mettevo su Reign in Blood, almeno sapevo quel che mettevo su.
mettevo su gli Slayer, ecco cosa mettevo su.
oppure mettevo su Kill 'em All, almeno sapevo quello che mettevo su.
mettevo su i Metallica, ecco cosa mettevo su.
oppure mettevo su Among the Living, almeno sapevo quello che mettevo su.
mettevo su gli Anthrax, ecco cosa mettevo su.
poi se cerchi su Wikipedia trovi che proprio agli Anthrax piacevano, quelli di Cult of Personality.
ne deduco che gli Anthrax erano avanti, io ero e sono indietro.
anche gli Anthrax facevano i pezzi coi Public Enemy, i Public Enemy erano neri pure loro, però mi piacevano, i Public Enemy. gli Anthrax erano bianchi, di New York, suonavano coi bermuda e le chitarre con le Ninja Turtles, facevano le jam coi Public Enemy che erano neri, facevano del rap o dell' hip hop non lo so, ma quando li mettevo su sapevo cosa mettevo su.
mettevo su gli Anthrax, e se erano coi Public Enemy lo sapevo cosa mettevo su, mettevo su gli Anthrax coi Public Enemy.
poi lo sai chi li ha scoperti, quelli lì di Cult of Personality?
li ha scoperti Mick Jagger.
aspetta.
fammi capire.
fammi ricapitolare.
c'è un gruppo di neri. che sembrano i Lakers. si vestono come Michael Jackson. suonano come i King's X. fanno gli assoli come Tom Morello. li ha scoperti Mick Jagger. piacciono agli Anthrax. vincono dei Grammy.
adesso mi dici Si ma Tom Morello è lui che è venuto dopo, 4, 5, 6 anni dopo, Si lo so, non rompere i maroni, dico Tom Morello potevo dire Satriani, o un altro, è uguale.
se cerchi su Wikipedia sai quali sono le influenze dei quel gruppo lì di Cult of Personality?
le influenze sono (cito Wiki) Guitar based rock, Heavy Metal, Free Jazz, Hardcore Punk.
aspetta aspetta.
sono neri, sembrano i Lakers, si vestono come Michael Jackson, suonano come i King's X, fanno gli assoli come Tom Morello prima di Tom Morello, li ha scoperti Mick Jagger, piacciono agli Anthrax, vincono dei Grammy, fanno Heavy Metal Free Jazz Herdcore Punk?
ma dai! ma che roba è??? non si capisce un cazzo!
ma poi son neri, come fan dei neri a fare Heavy Metal? un mio amico mi ha detto Sei un cretino, allora come fa Stevie Ray Vaughan che è bianco a fare del blues? gli ho detto Cosa c'entra, Stevie Ray Vaughan è Stevie Ray Vaughan.
ma mica contro i neri eh, anche il contrario, hai mai visto un islandese fare reggae? no.
ora dici Parli tu, di chi suona reggae, che sei bianco come un londinese, Si dico io, è vero, ma almeno mi chiamo Catania sono nato sotto Londra, mica sono islandese.
suonano dei neri con Bjork, che è islandese? no.
- Ma guarda che non è vero, ti sbagli, Tricky ha suonato con Bjork, e Tricky è nero.
Si ma Tricky è Tricky, come Stevie Ray Vaughan.
cioè non che Stevie Ray Vaughan è Tricky, dico Tricky è Tricky come Stevie Ray Vaughan è Stevie Ray Vaughan.
e non mi contraddire che mi monta il cristo.
poi comunque se la bombava, senz'offesa dico, ma se la bombava, per quello facevano delle cose insieme, sarà mica che han delle pulsioni artistiche in comune, Bjork e Tricky. lo so so io quali pulsioni avevano in comune, Bjork e Tricky, la betulla e il producer.

vabbè poi quindici anni fa alle prove qualcuno diceva Facciamo Cult of Personality? e va bene, le facciamo tutte, facciamo anche Cult of Personality, mi piaceva anche, non è che non mi piaceva.
ma se dovevo metter su qualcosa, mettevo su gli Slayer.
almeno erano gli Slayer.

12 commenti:

demetrio ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
demetrio ha detto...

Ohh Giusto! Tipo un albino che fa Blues! Come? Johnny ed Edgar Winter? Vabbè, facile, vengono dal Texas…
Ti appoggio!!!

Anonimo ha detto...

cult of personality è uno dei pezzi che più mi fanno cagare nella storia :)

com'è strano e bello il mondo dei punti di vista e delle emozioni(?)

....dai Ruggero... quel pezzo fa davvero cagare...
forse il testo si salva :)
ma è proprio inutile , non tornano i conti a me come a te per il resto...

erroneamente l'unico "disco" che tengo in considerzione è STAIN...

dai oh...cult of personality ...

Anonimo ha detto...

ah ero Paolo battaglino nel post di prima

Anonimo ha detto...

sono di nuovo quello di prima :)

non è che voglia escludere dal mio commento tutto ciò che hai argomentato a modo tuo parlando solo del pezzo che piace o che salveresti.

potrei provare a capire quello che vuoi dire...ma se mi dici che salveresti l'unico pezzo che a me fa cagare e che trovo proprio un mescione mal riuscito...non posso aggiungere altro.

a me I Living Colour piacciono , non mi piacciono quelli di Cult of personality , li trovo mosci ,copie mal riuscite.

con Stain non ce n'è invece secondo me.

scarpe ? soldi ? svastiche ?
su questo ragionano altri.
per oggi non ho tempo.

devo occuparmi delle mie di scarpe e putroppo dei miei di soldi
zio can !

Ru ha detto...

...a me invece quel brano non dispiace.
ha un buon riff.
ma te la sei presa?

shany ha detto...

Lemmy, è buzzurro, brutto, bianco, stonzo, baffuto a manubrio, rock'n'rolla, beve, c'ha i monili con le svastiche, ma come puoi dimenticare quel porro che fa provincia sulla sua guancia sinistra?
In effetti se se lo togliesse credo che non sarei più in grado di riconoscerlo. Forse non se lo toglie per quel motivo li.

Anonimo ha detto...

son sempre Paolo Battaglino

adesso ti racconto la storiella:)

io ho scoperto i Living colour con stain

e sono letteralmente andato fuori !!!!

e sono ancor più andato sul ultraton quando li ho visti dal vivo a torino nel 1991, se non ricordo male al vecchio hiroshima. è stata una folgorazione , il concerto "rock" con più botta cha abbia mai visto ed udito.
un delirio , davvero.
mai visto niente di simile neanche dopo.
forse ero giovine giovine.
però ricordo la gente attornoa me dopo il concerto che non se ne voleva andare più via.
come la più bella scopata di sempre quando dici cazzo...chi è questa tipa/o , da dove viene ....non è possibile...

vabbè poi mi hanno raccontato che il gruppo aveva fatto altri se non sbaglio due album prima.

li ho ascoltati eh....
ma prorpio non son riuscito a trangugiarli...
veramente sciacquetta se confrontati a "stain".

con quel disco e con quel live a Torino del 1991 i Living Colour rimangono uno dei gruppi che mi han più folgorato di sempre.

tut lì.

ciau !

Anonimo ha detto...

Stain è del 93..
il concerto è stato al Big Club in quell'anno.
sempre Paolo Bat

Anonimo ha detto...

Sei solo un coglione che non capisce un cazzo di musica uno stupido e chiuso semplice fan dell'heavy metal...ah e semmai brutto macho di merda e tom Morello che fa gli assoli come il chitarrista dei living color!!!

Anonimo ha detto...

ciao bat c'ero anchi'io al concerto del big, quello dove doug wimbish mi ha lasciato un danno permanente al timpano con il suo whammy pedal. una volta ho anche visto, sempre al big, il concerto di vernon reid, l'unico chitarrista che aveva il muro di akai s1000 anzichè il muro di marshall. il suo concerto è stato qualcosa di veramente fuori dagli schemi. molto bello a parte i soli che erano davvero peggio di al di meola e john mc laughlin messi insieme. veramente un chitarrista molesto. de gustibus... comunque sono una di quelle band che non mi hanno mai preso più di tanto: ma io sono famoso per avere dei gusti strani. oggi per esempio mi son svegliato ed ho ficcato su i mars volta, con i loro brani da 17 minuti: in effetti guarda lì, come fa un portoricano con due nomi e due cognomi a suonare ste cose? non è nel suo dna, un pò come per i living colour, neri di new york che suonano come dei bianchi con le leve khaler. pure il batterista aveva la leva khaler sul tom destro.
invece, ru, ho capito che per farti incazzare bisogna tirare in ballo frusciante, tom morello e i living colour. personalmente credo che tom morello sia un pò come chuck berry. parallelismi d'altri tempi. mi piace tom morello, l'unico a tenere la chitarra alta con stile, a parte l'inchiodarsi un pò troppo con sti soli alla mike master cut faster, penso che sia un grande. dopo tutto lui e gli altri tre erano i rage against the machine. oppure, per dirla alla piemontese, i renegade the machine.
diu fa, ru, ho scoperto un gruppo, sai, noi con sti buchi colossali di discografia essenziale: inspiral carpets. si però non sono così pazzeschi, però bisogna conoscerli, secondo me ti piacerebbero, magari li conosci già. vado a farmi un altro giro sul blog, che è sempre divertente.
balistica

Anonimo ha detto...

[url=http://sapresodas.net/][img]http://sapresodas.net/img-add/euro2.jpg[/img][/url]
[b]dental office software, [url=http://vioperdosas.net/]adobe creative suite 4[/url]
[url=http://vioperdosas.net/]kaspersky key finder[/url] macromedia fireworks 8 software student discount software adobe
icon windows xp midi [url=http://vioperdosas.net/]best web browsers windows xp[/url] lp software store
[url=http://sapresodas.net/]software for sell[/url] adobe photoshop cs4 + crack
[url=http://vioperdosas.net/]selling softwares in[/url] macromedia flash player 8 software
software and canada [url=http://sapresodas.net/]coreldraw 3d ring[/url][/b]